PM-60

Caratteristiche

Il dispositivo PM-60 è un ossimetro miniaturizzato e leggero in grado di controllare periodicamente e monitorare in modo continuo SpO2 e pulsazioni. La scelta della modalità operativa determina funzionalità e prestazioni del dispositivo. Per il semplice controllo dei segni vitali, la modalità con controllo periodico offre le funzioni di base tra cui l'assegnazione automatica di ID ai pazienti, lo stato di disabilitazione allarme, lo standby automatico e le funzioni di spegnimento. Per il monitoraggio a lungo termine, la modalità continua offre l'immissione manuale degli ID paziente, la gestione degli allarmi e la visualizzazione della curva pletismografica. Se l'ossimetria varia di giorno in giorno o anche di ora in ora, l'ossimetro PM-60 è il dispositivo ideale.
  
· Adatto a pazienti adulti, pediatrici e neonatali
· Misurazioni di SpO2 e pulsazioni in modalità periodica o continua
· Dimensioni e peso ridotti semplificano l'uso sul campo
· LCD a colori da 2,4" per una chiara lettura dei dati di SpO2 e pulsazioni
· Luminosità variabile dello schermo LCD per risparmiare la carica della batteria
· Allarmi visivi e sonori regolabili: è possibile scegliere se visualizzare i limiti di allarme di SpO2 e pulsazioni sullo schermo LCD
· to be eliminated because there was alredy the italian translation
· In modalità continua, la memoria supporta l'archiviazione di 96 ore di trend per un singolo paziente
· In modalità di controllo periodico, la memoria supporta fino a 4.000 serie di dati per un massimo di 99 ID paziente
· Esportazione dei dati paziente in tempo reale a un PC mediante tecnologia a infrarossi
· Batterie agli ioni di litio o alcaline AA, in base alle proprie esigenze di durata
· Modalità standby automatica e spegnimento automatico selezionabile per prolungare la durata della batteria

x

Open WeChat and Scan the QR code. Get the Webpage and Share on Moments.

Disclaimer

Dichiaro di essere un operatore professionale della sanità.

Comprendo che le informazioni inviate da Mindray sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali in conformità al D.Lgs. 1997, n. 46 e alle Linee Guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e successivi aggiornamenti.