Diagnosi più rapide con POCUS

L'Oxford University Hospitals NHS Foundation Trust (OUH) è stata fondata meno di dieci anni fa, ma affonda le proprie radici nella storia pluricentenaria di uno degli atenei più rinomati al mondo contribuendo ad portare prestigiose innovazioni scientifiche direttamente nei reparti ospedalieri. Nel 2019, la OUH ha registrato quasi 1,5 milioni di pazienti, diventando una delle più grandi fondazioni del paese.

Il patrimonio scientifico incontra l'innovazione

Nel 2019 l'Oxford University Hospitals NHS Foundation Trust (OUH) ha avviato un progetto per potenziare le capacità ecografiche del reparto di pronto soccorso. Il progetto, guidato dalla Dott.ssa consulente medico di emergenza Priyadarshini Marathe, ha l'obiettivo di ottimizzare la velocità, l'accuratezza e il volume delle diagnosi e dei rinvii a medici specialisti. Dopo aver presentato il sistema a ultrasuoni (POCUS) come un fattore chiave per il successo, la fondazione, con il supporto delle Unità ambulatoriale e di terapia intensiva, ha iniziato a cercare dispositivi che fossero economici e abbastanza flessibili da funzionare in più reparti. Dopo un periodo di prova di cinque settimane, la fondazione ha inizialmente acquistato sette sistemi a ultrasuoni Mindray TE7 per potenziare le proprie capacità POCUS negli ospedali Churchill e John Radcliffe.

Capacità ecografica potenziata in tutti i reparti

Affinché Oxford rimanesse un centro didattico innovativo di importanza nevralgica, è stato necessario implementare dispositivi che dimostrassero l'approccio lungimirante della fondazione.

I vecchi dispositivi sono stati sostituiti da sistemi utilizzabili in modo rapido e sicuro in molti ambienti clinici diversi.

Il potenziamento delle capacità ecografiche con l'ausilio di tecnologie scalabili ha permesso, e permetterà in futuro, di soddisfare le esigenze di qualsiasi reparto.

Supporto e soluzioni per ambienti pandemici

I dispositivi mobili e facili da sterilizzare si sono rivelati fondamentali durante la pandemia di coronavirus, con utenti in grado di seguire i protocolli pandemici e fornire cure coerenti in diversi ambienti clinici.

Il TE7ha introdotto un pratico sistema con carrello e touchscreen facile da pulire, due fattori fondamentali che hanno consentito alla Fondazione di decidere di avvalersi di POCUS durante tutto il periodo della pandemia.

Testato con tutti i principali detergenti del Regno Unito, il TE7 ha permesso ai medici di muoversi in sicurezza nei propri reparti durante la pandemia, fornendo POCUS rapidamente ed efficacemente in base a rigorose linee guida di sterilizzazione.

Raggiungere la massima usabilità

Flessibilità leader del settore: gli utenti possono collegare fino a tre sonde contemporaneamente, accelerando i tempi di diagnosi riducendo la necessità di cambiare frequentemente le sonde.

Design versatile: profilo sottile per una maggiore manovrabilità in diversi ambienti clinici. Massima praticità d'utilizzo: altezza regolabile, inclinazione dello schermo e supporti per sonde sicuri.

Intelligente e intuitivo:dal supporto con tecnologia AI alla diagnostica dei fluidi e dagli esami polmonari alle sonografie di routine, il TE7 offre un'ampia gamma di strumenti diagnostici da utilizzare in molteplici scenari clinici.

Facile controllo delle infezioni:utilizzabile con guanti o gel, il design del touchscreen non presenta fessure o altri punti in cui potrebbero penetrare liquidi ed è stato testato con tutti i principali detergenti del Regno Unito.

Tecnologia scalabile per il presente e orientata al futuro

Diagnosi e procedure di rinvio a specialisti più rapide:il personale sanitario ritiene che la pratica usabilità del dispositivo abbia migliorato la velocità e l'accuratezza delle diagnosi.

Formazione migliorata:in ogni momento, ci sono 20 medici che si stanno formando sulle nuove macchine a ultrasuoni, aiutando l'ospedale e l'università a restare in prima linea nella formazione medica.

Lavorare durante la pandemia di COVID-19: l'abilità di Mindray nel fornire dispositivi più compatti e facili da pulire senza sacrificare la qualità ha consentito alla Fondazione di aumentare la propria capacità di POCUS durante la pandemia.

Software e connettività orientati al futuro:con il supporto AI integrato e l'implementazione delle cartelle cliniche elettroniche, la Fondazione può scalare i propri dispositivi in base anche alle esigenze future.

Grazie al sistema TE7, le diagnosi e i rinvii a medici specialisti dei pazienti degli ospedali dell'Università di Oxford avvengono ora con maggiore sicurezza e velocità consentendo di risparmiare tempo vitale durante tutto l'iter medico del paziente. Potenziando le capacità ecografiche oltre le aspettative con dispositivi adatti ai protocolli pandemici, i medici sono stati anche in grado di fornire POCUS in modo più efficace durante il periodo di picco della pandemia.

Fornendo una gamma di funzionalità complete, i dispositivi TE7 hanno inoltre aiutato i medici del pronto soccorso a mantenere il proprio ruolo di leader mondiali nell'innovazione e nella formazione medica.

x

Open WeChat and Scan the QR code .Get the Webpage and Share on Moments.